Il Festival del viaggiatore

Ad Asolo, stupenda località in provincia di Treviso, Emanuela, Giulia, Alessandra e Bianca hanno ideato e dato vita a “Il festival del viaggiatore” (clicca per entrare nel sito) con il seguente frame “SALI A BORDO E VIAGGIA CON NOI! – Ogni vita è un viaggio”.

La passione per la cultura, l’arte e la curiosità le ha portate a creare questa realtà con lo scopo di far interagire i territori minori e tutti coloro che amano viaggiare e conoscere posti nuovi e caratteristici. Asolo le ha ispirate vista la sua millenaria storia ricca di tradizioni di ogni genere.

Il format è veramente ben fatto e merita di esser replicato in ogni dove o quanto meno portato ad esempio nel panorama del Turismo esperienziale e di prossimità.

Dal home page del sito si legge che dal 2015 questo gruppo appassionato di persone dà voce alle esperienze, ai pensieri e alle emozioni delle persone e dei viaggiatori che si muovono nei mondi più diversi. Tutti gli eventi che vengono pensati e prodotti sono ad ingresso gratuito e sempre molto coinvolgenti.

Il filo conduttore è il viaggio come metafora della vita. Scrittori, musicisti, cuochi, blogger, imprenditori, scienziati, artisti, camminatori, pensatori…insomma, tutti sono chiamati a condividere la propria esperienza, sempre guidati da un tema dominante che è la “direzione di viaggio“.

Il Festival è nato ad Asolo, uno dei borghi più belli d’Italia, la terra del Asolo Prosecco Superiore DOCG, ma dal 2020 ha cominciato a viaggiare facendosi parte attiva nella promozione dei luoghi e delle tradizioni.

A noi di dettagliedintorni” piace definirlo come l’anima gemella della più ampia e complessa iniziativa del Mibact ovvero “La capitale italiana della Cultura”. Anche se i format sono sostanzialmente diversi, entrambe le manifestazioni hanno l’obiettivo di valorizzare i luoghi un po’ meno conosciuti al grande pubblico ma altrettanto significativi e meritevoli di esser visitati e vissuti.

Da queste pagine lanciamo un’idea, il Festival del Viaggiatore dovrebbe esser un format titolare all’interno dei progetti della Capitale della Cultura , vista ed apprezzata la missione di raccontare il passato e di promuovere il futuro.

Ma che cosa fa sostanzialmente il Festival? L’obiettivo del Festival e dei suoi organizzatori è far vivere esperienze che ancorché dietro l’angolo non sono visibili e/o accessibili, un esempio per farci capire è l’apertura al pubblico di dimore storiche e giardini privati, portare a conoscenze aneddoti e leggende spesso sconosciute ma narrate addirittura nella “Divina Commedia” anche attraverso cortometraggi in costume, <<SULLE TRACCE DEL TIRANNO>> è testimonianza assoluta e ben fatta. Vi invitiamo a cliccare, vedere ed ascoltare, garantiamo il risultato.

A noi piace raccontare di questa gente proprio perché il loro spirito è quello che muove il nostro, alla ricerca del bello perduto e ritrovato, alla scoperta di un luogo magico immerso tra il suo passato, presente e futuro.

Non conosciamo i programmi futuri del Festival ma sarebbe fantastico poterlo ospitare anche in Toscana per valorizzare un territorio che non è solo la sua bellissima Firenze. Non è un caso che l’Unesco ha premiato per ben 7 volte il Granducato e ci piace sottolineare che potrebbe farlo per tante altre volte al pari di centinaia di luoghi sparsi in tutto lo Stivale.

Il Veneto e la Toscana, Asolo e Pisa, territori accomunati da illustri personaggi del calibro di Dante Alighieri, Giosuè Carducci, Gabriele D’Annunzio ed Eleonora Duse. Territori fantastici che hanno tantissimo da offrire oltre alle strabilianti città di Venezia e Firenze.

Il festival promuove il raccontare, il conoscere e conoscersi, dove le esperienze di viaggio possono essere veicolo di curiosità e futuro approdo. Perché come già ricordato nell’articolo “Un Hastag è per sempre” non esistono solamente le grandi mete proposte dai Tour operators, esistono luoghi molto più belli ed affascinanti solamente un po’ meno a portata di aereo o paradossalmente troppo vicini per esser conosciuti.

“Il Festival del viaggiatore” e “dettagliedintorni” , non sono partners però stanno percorrendo lo stesso viaggio. Il viaggio di ritorno che fu dei grandi esploratori, i quali animati dalla curiosità e dalla passione salparono verso l’ignoto rendendo il futuro totalmente inaspettato. Oggi è arrivato il momento di ricercare quello che abbiamo lasciato o messo da parte, in una sorta di viaggio introspettivo alla riscoperta di noi stessi e delle nostre origini, troppo spesso dimenticate o ancor peggio ignorate.

Andare in vacanza ai Caraibi rimane il sogno di ognuno di noi, conoscere il proprio territorio è il sogno nascosto di ognuno di noi. Un sogno che reprimiamo solo per paura di “far figurette” rispetto agli altri e alla loro cultura.

Bè, vi sveliamo un segreto “…tutti sanno tutto per poi scoprire che non è vero!”

I panorami azzurri e il mare cristallino rimangono la vacanza ideale per moltissimi, noi però crediamo fortemente che una settimana tra le campagne venete oppure toscane arricchiscano molto di più ed aiutino a cercare ulteriori stimoli per la nostra vita quotidiana. Imparare dal passato, dal paesaggio e dalle tradizioni è il sale per innovare il futuro e non vivere di effimero. Questo è il vero segreto del Viaggiatore, di chi vuol sentirsi attivo e parte integrante del mondo.

Ed allora ben vengano le iniziative del Festival del Viaggiatore, ben vengano le iniziative che fanno conoscere ed apprezzare ciò che è vicino, caldo e semplice.

Ben venga l’iniziativa “Un libro, un film” che porta lo scrittore a elaborare e reinventare una storia oppure un luogo affinché gli occhi possano ammirarli sul grande schermo o alla Tv.

Noi italiani abbiamo un grandissimo difetto strutturale, siamo immersi in un bello che non finisce mai e quindi ne abbiamo perso il gusto ed il valore. Questa maledetta pandemia però ci ha donato una nuova visione della vita ed una maggior consapevolezza, ed allora è arrivato il momento di farla eternamente nostra, evitando di “dar per scontato“. Noi dobbiamo essere i primi protagonisti e sponsor dei luoghi in cui viviamo…

I nostri cugini, francesi e spagnoli, lo hanno ben chiaro ed infatti sono le due Nazioni più visitate al mondo. E noi in questa speciale classifica, dove siamo posizionati? Solamente quinti, lontano dal podio.

La Francia ci distanzia con oltre 29 milioni di presenze annuali in più, nessuno ci convincerà che la loro offerta turistica sia migliore della nostra, sicuramente la loro organizzazione lo è.

Un saluto particolare ad Alessandra che ci ha fatto conoscere questa splendida realtà ed ha fornito le splendide immagini dei dettagli e dintorni di Asolo.

Che scrivere ulteriormente…Ci troviamo al prossimo Festival!

TOKIO 2020

IL MEDAGLIERE ITALIANO Sabato 24 Luglio Vito dell’Aquila – Taekwondo Sabato 24 luglio Luigi Samele – Scherma sciabola ind. Un sincero ringraziamento a tutti Voi, atleti e federazioni

La Chiesa di San Silvestro, ultimo atto

Ultimo e conclusivo atto di dettagliedintorni alla chiesa di San Silvestro (e San Domenico). Il famoso soffitto ligneo seicentesco con le tele di Aurelio Lomi che raffigurano la Resurrezione, i Quattro Evangelisti, S. Caterina davanti al tiranno, Papa Silvestro che incorona l’imperatore Costantino, i SS. Domenico, Pietro e Paolo, l’Adorazione dei Magi. Un sincero ringraziamentoContinua a leggere “La Chiesa di San Silvestro, ultimo atto”

Pubblicato da marco monaco

Consulente aziendale per l'organizzazione ed il marketing, Medaglia d'oro Avis - donatore di sangue. La passione per l'osservare, lo scrivere ed il bello gli ha fatto realizzare anche: "Pisa, l'altra faccia della città" racconto fotografico di una città ferita (2009); "Oltretutto", saggio romanzo sui vizi e le virtù della società moderna e post moderna (2013); "Se avessi avuto un'altra testa, non sarei stato Gerry Cavallo", Biografia autorizzata (2016); "Così è la vita", racconti di una vita normale (2020); "Chiedilo ad Eva", romanzo semi-fantascientifico (prossima pubblicazione).

Una opinione su "Il Festival del viaggiatore"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: