Padre Agostino e le figlie di Nazareth

Padre Agostino da Montefeltro

Agostino da Montefeltro, nome di Battesimo Luigi Vicini a Sant’Agata Feltria è nato il 1º marzo 1839 ed è morto a Pisa il 5 aprile 1921. È stato un francescano italiano del periodo risorgimentale, noto come predicatore e benefattore.

Nel 1893, Padre Agostino fondò la Congregazione delle “Figlie di Nazareth”, che dal 1932 nella Casa di via S. Bernardo n. 25 nella Città di Pisa ha la propria Casa Madre ed il proprio Noviziato.

Il complesso monumentale è situato nel cuore della città, a Sud del fiume Arno tra vie e piazzette che conservano ancora gioielli d’arte medievale. A due passi dal ponte di mezzo.

Il ponte di mezzo

Nell’antico edificio acquistato, con personali sacrifici da Padre Agostino è nata e vive tutt’oggi la Congregazione di Suore che con solenne ammirazione porta avanti la missione del suo Fondatore.

La sua opera di predicazione lo portava ad assistere e raccogliere orfanelle che affidava a persone caritatevoli. Negli anni, il numero delle bambine crebbe, tanto che indusse Padre Agostino ad acquistare alcune case poste sull’angolo tra via S. Bernardo e l’attuale via Kinzica, con il retrostante vasto giardino.

Tali edifici vennero ristrutturati e furono adibiti a collegio, l’istituto fu dotato di cucina, refettorio, cappella, infermeria, lavanderia e nel capannone di pertinenza al giardino fu ricavato un teatro, tutt’oggi esistente e funzionante.

Ultimati i lavori, riunì le sue prime trentatré orfanelle fino allora date in affidamento a vari Istituti e famiglie amiche (numero che salì fino a 220).

Negli anni successivi, venne aperta una Scuola elementare, frequentata anche da esterni, ed istituita la scuola popolare per le bambine povere, alle quali veniva procurato cibo e vestiario. Venne aperto anche un asilo notturno, chiuso nel 1921 e riaperto dal Comune dal 1954 al 1973.

 Oggi, in Via San Bernardo la Congregazione gestisce con amore e devozione la scuola materna, il pensionato universitario femminile e una foresteria ma l’opera della congregazione è molto più ampia, avendo strutture con la medesima missione in Italia e all’estero. L’ultima in ordine di tempo è la Casa delle “Figlie di Nazareth” in Africa, inaugurata il 5 Marzo 2011 a Kumasi nel Ghana. Le sorelle erano già presenti da circa un anno in quel luogo ed avendo apprezzato la bontà e la semplicità della popolazione hanno sentito la necessità di costruire dei locali per un percorso scolastico dei bambini poveri che non avevano la possibilità di raggiungere le scuole nella lontana città. Quindi le nostre suore si sono impegnate ad istituire una scuola materna per poi proseguire con le altre scuole dell’obbligo. Naturalmente le suore si dedicano anche alla catechesi e alla visita delle famiglie, degli ammalati e all’apostolato parrocchiale.

Le missioni nel mondo

Ma perché vi sto narrando questa storia, per il semplice fatto che in quell’Istituto ho fatto l’asilo e a distanza di decine di anni ho avuto il piacere di rientrarvi ed apprezzare la bontà e la laboriosità di queste sante sorelle. In un colloquio con la Madre Generale, Suor Brigit che ringrazio per il tempo a me dedicato, ho apprezzato l’importanza della loro opera e di quanto sia giusto che queste realtà siano conosciute ed ammirate. Troppo spesso, immersi nel nostro egoismo, non diamo il giusto risalto a queste opere e ai loro luoghi, fonte di ispirazione, meditazione e felicità.

Agli inizi degli anni 2000, la Congregazione, con molti sacrifici ha ristrutturato un’ampia ala della struttura ed in un corpo totalmente indipendente ha costruito la Foresteria, edificio che comunque si affaccia nel bellissimo giardino ricco di piante e fiori che a primavera riempiono l’aria di colori e profumi. In questo luogo fuori dal tempo si ospitano i pellegrini e chi è alla ricerca di un ritiro spirituale.

il giardino

Fatemelo scrivere, il luogo si presta alla perfezione e se qualcuno sentisse il bisogno di ritrovarsi, questo è il posto dove andare…anche perché la città di Pisa, con i suoi tantissimi luoghi di culto si offre perfettamente per cercare o semplicemente ritrovare la fede in Nostro Signore. A conferma possiamo indicare che a poche centinaia di metri dall’Istituto si trovano la Chiesa di San Martino e la Chiesa di Santa Maria del Carmine, due luoghi di culto con ben 700 anni di tradizioni dei molti sparsi in città.

Cliccando potete trovare le utili notizie per tutti i caritatevoli servizi che la Congregazione delle Figlie di Nazareth offrono al prossimo.

Clicca qui per un preghiera

Gli ultimi articoli:

Ciclismo

Parigi Roubaix Entrambi targati Italia. Grazie Ragazzi, ci avete veramente emozionato

…non c’è due senza…

Ai mondiali di ciclismo continua l’anno d’oro dello Sport italiano, Filippo Ganna, Filippo Baroncini e la crono mista a squadre ci regalano il primo posto provvisorio nel medagliere, evento unico, inaspettato e per questo ancor più bello. Il Bronzo nella cronometro relay FORZA ITALIA e non è campagna elettorale Un sincero ringraziamento a:

L’Italia che vince

Ieri, domenica 19 settembre abbiamo gioito un po’, Gli atleti italiani hanno vinto ovunque e l’Europa si è tinta nuovamente di Azzurro, a Katowice (Polonia) a Copenaghen (Danimarca), a Bruges (Belgio), a Misano adriatico (Italia-San Marino), a Portrose (Slovenia), a Valenzia (Spagna), e forse anche in qualche altra parte a me sconosciuta. Mi raccomando nonContinua a leggere “L’Italia che vince”

Pubblicato da marco monaco

Consulente aziendale per l'organizzazione ed il marketing, Medaglia d'oro Avis - donatore di sangue. La passione per l'osservare, lo scrivere ed il bello gli ha fatto realizzare anche: "Pisa, l'altra faccia della città" racconto fotografico di una città ferita (2009); "Oltretutto", saggio romanzo sui vizi e le virtù della società moderna e post moderna (2013); "Se avessi avuto un'altra testa, non sarei stato Gerry Cavallo", Biografia autorizzata (2016); "Così è la vita", racconti di una vita normale (2020); "Chiedilo ad Eva", romanzo semi-fantascientifico (prossima pubblicazione).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: