Buon compleanno Federigo Severini

In verità il suo compleanno sarebbe stato ieri ma siccome abbiamo festeggiato quello del Premio Nobel Carlo Rubbia, Federigo lo festeggiamo con un giorno di ritardo. La scelta è voluta e dovuta a due motivi: Carlo è Vivo e Federigo è già nell’eternità dei grandi della città di Pisa ed oltremodo lo abbiamo già omaggiato in gennaio in uno dei nostri primi articoli.

Federigo Severini è stato Architetto ed Ingegnere e ha disegnato e progettato molto della città di Pisa che si è evoluta e trasformata nei primi del ‘900.

Tutti ammirano le sue opere, in molti ne usufruiscono ma in pochi conoscono il nome dell’ideatore-progettista, specialmente le ultime generazioni, quelle nate dopo la seconda guerra mondiale e che non hanno compiuto studi tecnici specialistici.

Questo celebre personaggio nacque a Pisa il 31 marzo 1888, figura eclettica di architetto, ingegnere, accademico, designer, oltre che pittore.

Un dettaglio molto in alto di un Palazzo progettato da Severini e sotto gli occhi di tutti

Nel libro dal titolo “Federigo Severini, opere e progetti” edito da una notissima casa Editrice pisana e scritto da Federico Bracaloni e Massimo Dringoli si apprezzano con facilità le opere e si scopre la storia contemporanea della città di Pisa e suoi dintorni, quali Casciana Terme, Marina di Pisa, Tirrenia ma anche Viareggio, Livorno, Roma. In tutti questi luoghi il talento pisano ha progettato e lasciato tracce indelebili sullo sky line dei territori. Ma come se non bastasse è stato anche un prolifero e quotato pittore, ispirandosi al genere macchiaiolo, i suoi dipinti sono molto ricercati e un eccellente collezione è esposta Palazzo Blu (<==clicca e meravigliati).

“Interno dell’Orto Botanico” 1930 – Galleria ArteUomo, Via Oberdan, 49 – Pisa

“Io dipingo per il bisogno di dipingere, senza pretesa di riscuotere ammirazione o per raggiungere materiali vantaggi”.

Federigo Severini

Con questo omaggio al talento, vi invito ad osservare con più attenzione la storia della vostra vita e degli Uomini e delle Donne che l’hanno animata, evitando “di dar per scontato” poiché è bello appagante conoscere la cultura classica e quella degli studi obbligatori ma è altrettanto appagante quella che si scopre attraverso la curiosità e le osservazioni di dettagli e dintorni.

Il palazzo delle Poste, una delle tante visioni di Federigo Severini, ma anche quello della Provincia
Dal libro citato in precedenza, perché questa è un’altra delle sue opere

E se siete andati per una preghiera nella <<Chiesa del Sacro Cuore>> in via Bonanno sappiate che anch’essa è stata ideata dalla mano sapiente di FEDERIGO SEVERINI.

Domani la chiesa di San Nicola e i suoi segreti, Sabato “Dettagli… di una piazza”, la piazza più bella del mondo vista alla lente di ingrandimento, dettagli osservati con il teleobiettivo della mia macchina fotografica, impercettibili ad occhio nudo.

Mi raccomando condividete perché la nostra città se lo merita, i pisani lo meritano.

Gli ultimi articoli

TOKIO 2020

IL MEDAGLIERE ITALIANO Sabato 24 Luglio Vito dell’Aquila – Taekwondo Sabato 24 luglio Luigi Samele – Scherma sciabola ind. Un sincero ringraziamento a tutti Voi, atleti e federazioni

La Chiesa di San Silvestro, ultimo atto

Ultimo e conclusivo atto di dettagliedintorni alla chiesa di San Silvestro (e San Domenico). Il famoso soffitto ligneo seicentesco con le tele di Aurelio Lomi che raffigurano la Resurrezione, i Quattro Evangelisti, S. Caterina davanti al tiranno, Papa Silvestro che incorona l’imperatore Costantino, i SS. Domenico, Pietro e Paolo, l’Adorazione dei Magi. Un sincero ringraziamentoContinua a leggere “La Chiesa di San Silvestro, ultimo atto”

Pubblicato da marco monaco

Consulente aziendale per l'organizzazione ed il marketing, Medaglia d'oro Avis - donatore di sangue. La passione per l'osservare, lo scrivere ed il bello gli ha fatto realizzare anche: "Pisa, l'altra faccia della città" racconto fotografico di una città ferita (2009); "Oltretutto", saggio romanzo sui vizi e le virtù della società moderna e post moderna (2013); "Se avessi avuto un'altra testa, non sarei stato Gerry Cavallo", Biografia autorizzata (2016); "Così è la vita", racconti di una vita normale (2020); "Chiedilo ad Eva", romanzo semi-fantascientifico (prossima pubblicazione).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: