Le mura di Pisa

Una bellissima attrazione turistica ed architettonica sono “Le mura di Pisa” (clicca qui), che da quasi nove secoli (867 per l’esattezza) difendono la Città.

L’amministrazione comunale ha voluto fortemente il suo recupero e con un ingente investimento ha portato a compimento il restauro. L’imponente progetto ha riconsegnato alla cittadinanza ma soprattutto al mondo intero una prospettiva nuova di visita di una città, infatti le mura sono percorribili per tre chilometri attraverso quattro punti di salita ad un prezzo oserei dire “irrisorio”, 3 eurini piccoli piccoli.

Ma perchè ne parlo proprio oggi, 2 Giugno Festa della Repubblica?

Perchè oggi, se vuoi, potrai visitarle. Il gestore ha previsto un’apertura straordinaria. Nell’ordinario le troverai aperte e visitabili il sabato e la domenica con orario continuato 10 – 19

Un’esperienza unica, irripetibile, un viaggio a ritroso nel tempo che ti farà assaporare tutto il medioevo, la sua magia ma anche le sue contraddizioni.

La porta di San Zeno, prima del restauro, foto del 2006

Alcuni numeri per capirne la grandezza e complessità: La cinta muraria era lunga nel suo complesso 6, 435 chilometri, nei primi anni del novecento, una parte fu demolita, circa un chilometro e mezzo, per far posto alla nuova urbanistica. Lo scempio, meno male, si è fermato lì.

Il recupero ti permette il camminamento in quota, come già scritto per 3 chilometri, ad un altezza costante di 11 metri. La prospettiva e le sensazioni che trai possono essere solo vissute, anche se la descrizione fosse di Dante o D’Annunzio (clicca qui per rileggere il nostro tributo a Gabriele), per citare due che a Pisa hanno voluto bene non rappresenterebbe minimamente la realtà. Provare per credere!

Se ne vuoi sapere di più, consiglio il libro “Le mura di Pisa – Percorsi” la copertina della pubblicazione è la prima foto dell’articolo.

Il percorso sulla cinta muraria, a passo lento, lo si fa in circa tre ore, le restanti impiegale per visitare una delle seguenti mostre:

Un giornata pisana indimenticabile, i caratteristici ristoranti ti aspettano all’insegna della tradizione e poi se tu volessi concludere alla grande, consiglio un aperitivo al tramonto sui lungarni…capirete il perché Giacomo Leopardi ne è rimasto folgorato. (clicca qui per rileggere il nostro articolo dedicato al poeta)

Un infinito ringraziamento allo sponsor AISA, Agenzia Investigativa Security Aziendale

NOTA DI REDAZIONE: tutte le immagini sono opera di Marco Monaco e sono soggette al diritto d’autore.

Gli ultimi articoli

Ciclismo

Parigi Roubaix Entrambi targati Italia. Grazie Ragazzi, ci avete veramente emozionato

…non c’è due senza…

Ai mondiali di ciclismo continua l’anno d’oro dello Sport italiano, Filippo Ganna, Filippo Baroncini e la crono mista a squadre ci regalano il primo posto provvisorio nel medagliere, evento unico, inaspettato e per questo ancor più bello. Il Bronzo nella cronometro relay FORZA ITALIA e non è campagna elettorale Un sincero ringraziamento a:

L’Italia che vince

Ieri, domenica 19 settembre abbiamo gioito un po’, Gli atleti italiani hanno vinto ovunque e l’Europa si è tinta nuovamente di Azzurro, a Katowice (Polonia) a Copenaghen (Danimarca), a Bruges (Belgio), a Misano adriatico (Italia-San Marino), a Portrose (Slovenia), a Valenzia (Spagna), e forse anche in qualche altra parte a me sconosciuta. Mi raccomando nonContinua a leggere “L’Italia che vince”

Pubblicato da marco monaco

Consulente aziendale per l'organizzazione ed il marketing, Medaglia d'oro Avis - donatore di sangue. La passione per l'osservare, lo scrivere ed il bello gli ha fatto realizzare anche: "Pisa, l'altra faccia della città" racconto fotografico di una città ferita (2009); "Oltretutto", saggio romanzo sui vizi e le virtù della società moderna e post moderna (2013); "Se avessi avuto un'altra testa, non sarei stato Gerry Cavallo", Biografia autorizzata (2016); "Così è la vita", racconti di una vita normale (2020); "Chiedilo ad Eva", romanzo semi-fantascientifico (prossima pubblicazione).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: