Il Tiro a segno di Pisa

…un luogo pieno di storia e tradizione che val la pena conoscere!

Sport e turismo, il connubio perfetto!

dettagliedintorni ed il tiro a segno, cosa li accomunano?

Lo sport è turismo ed il turismo è sport…il tiro a segno è disciplina olimpica ed anche se non abbiamo brillato alla rassegna di Tokio posso solo scrivere che sparare ad un bersaglio di carta è emozionante e alla conclusione della prova si è sempre soddisfatti, perchè è molto difficile.

Il tiro a segno di Pisa è una struttura storica, inaugurata nel 1904 dal Re Vittorio Emanuele III, un luogo ideale per trovare se stessi e apprezzare l’arte della precisione.

A differenza di molti altri sport, molto più pericolosi e cruenti, il tiro a segno che sia con arma corta oppure lunga è decisamente un bellissimo sport e alla fine della seduta c’è sempre un premio. il foglio bucato dalla nostra abilità, con un’aggiunta…si è sempre contenti e felici.

Il poligono per le armi lunghe con bersaglio a 50 metri
il poligono per le armi corte 12-25 metri

http://www.tsnpisa.it

S&W 617 22LR, l’arma perfetta per chi si vuol cimentarsi al tsn

La mia arma preferita la S&W 617 cal 22LR, perchè al tiro a segno si va per divertirsi e concentrarsi, poi ci sono tantissime persone che tirano con calibri più importanti…

Chi avesse piacere di provare mi contatti, sarò ben felice di accompagnarvi in un mondo fantastico, che non è quello delle armi ma quello del tiro a segno.

La sede

Un sincero ringraziamento alla dott.ssa Donata Guidi che è la Presidente protempre della struttura pisana.

…non c’è due senza…

Ai mondiali di ciclismo continua l’anno d’oro dello Sport italiano, Filippo Ganna, Filippo Baroncini e la crono mista a squadre ci regalano il primo posto provvisorio nel medagliere, evento unico, inaspettato e per questo ancor più bello. Il Bronzo nella cronometro relay FORZA ITALIA e non è campagna elettorale Un sincero ringraziamento a:

L’Italia che vince

Ieri, domenica 19 settembre abbiamo gioito un po’, Gli atleti italiani hanno vinto ovunque e l’Europa si è tinta nuovamente di Azzurro, a Katowice (Polonia) a Copenaghen (Danimarca), a Bruges (Belgio), a Misano adriatico (Italia-San Marino), a Portrose (Slovenia), a Valenzia (Spagna), e forse anche in qualche altra parte a me sconosciuta. Mi raccomando nonContinua a leggere “L’Italia che vince”

Pubblicato da marco monaco

Consulente aziendale per l'organizzazione ed il marketing, Medaglia d'oro Avis - donatore di sangue. La passione per l'osservare, lo scrivere ed il bello gli ha fatto realizzare anche: "Pisa, l'altra faccia della città" racconto fotografico di una città ferita (2009); "Oltretutto", saggio romanzo sui vizi e le virtù della società moderna e post moderna (2013); "Se avessi avuto un'altra testa, non sarei stato Gerry Cavallo", Biografia autorizzata (2016); "Così è la vita", racconti di una vita normale (2020); "Chiedilo ad Eva", romanzo semi-fantascientifico (prossima pubblicazione).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: